BtzwVEOCYAAmTHd

Se c’è qualcosa che ho fatto un sacco durante la mia vita è stato andare in discoteca. E come non ho fascino per le donne, poi osservo intorno. I partecipanti, quello che succede, e ovviamente, le tattiche di noi gli uomini per rimorchiare le ragazze. Alcune funzionano, ma la maggior parte non funzionano e non so perché si continuano a fare ancora e ancora.

Adesso espongo (a mio parere) quali sono le cose che i ragazzi devono smettere di fare se vogliono rimorchiare una ragazza in discoteca.

Toccare i capelli

Raramente ho vistouna ragazza che cade dritto fra le braccia di un ragazzo soltanto perché lui ha toccato i suoi capelli. E dicendo questo non mi riferisco a toccare con un dito i capelli, bensi quel armonioso lavoro che il suddetto effetua  stendendo le sue braccia come artigli e cattura una ciocca di capelli della ragazza che passa,e dopo scivola la mano fino al termine delle doppie punte.

La durata dell’atto é direttamente proporzionale alla lunghezza dei capelli. Tutte, ma tutte le volte questo è finito in… niente, quindi non fatelo. Questo si vede molto in discoteche di basso rango, popolare, affollate di gente sudata. 

Tenerla per mano mentre passa

Queste pratiche sono utilizzate in innumerevoli occasioni durante la notte in discoteca. Aumentando la forza di ritenzione con il passare delle ore. All’inizio é una cosa delicata, molto simile a “toccare i capelli”. Il ragazzo  tende la sua mano verso la mano della ragazza. Se vede che non succede proprio niente, sottilmente molla la presa. Questo succede circa le due del mattino. Ma quando arrivano le cinque del mattino la forza con la quale sono prese le mani delle ragazze é simile alla forza di Luke quando prende la spada laser. Qui c’è potere, obbligo, insistenza. La ragazza in questione riesce a liberarsi con l’aiuto di sue otto amiche che tirano in senso contrario. Abbonda in discoteche borghese, dove ci sonopanterone con i capelli tinti e muscoloso pieno di sostanze chimiche.

Ballare e toccarla di proposito

Questo é quasi comico visto da qua fuori. Il ragazzo protagonista approfitta la canzone scatenata per sottilmente facere suo corpo entrare in contatto con il corpo della ragazza. Iniziano per il gomito, lentamente si avvicinano fino a prendere contatto avambraccio con avambraccio concludendo direttamente schiena con schiena. La donna trova irritante questo perché la maggior parte delle volte comincia in modo sottile ma finisce in modo selvaggio, quasi imitando un cane in calore prendendo la gamba di suo proprietario. Principalmente si può vedere questo in discoteche affollate di gente poco vestita.

Stare fermo guardandola più di tre secondi

Perché? Davvero, ditemi… perché qualcuno possa ancora credere chestare in piedi con un drink in mano, una sigaretta nell’altra mano, conservando lo sguardo fisso alla ragazza senza muoversi, funzionerà?

Ragazzi, questo funziona per George Clooney o Brad Pitt, ma non funziona per voi! Ci sono cose che non attraggono le donne. E una di quest’ è simulare una posizione sexy quando questo non è nella nostra natura. Spesso questa azione è praticata a più riprese senza ottenere risultati. Molto applicata in bar, discoteche, locali e dove si prendono le birre. 

Paroline dolci

Quando dico paroline dolci, neanche dolcificate con zucchero, ma con edulcorante. Ci sono ragazzi amante della palestra che si concentrano troppo sui suoi bicipiti e si dimenticano delle “paroline dolci” per infinocchiare una ragazza, quindi puntano sempre sul sicuro “ci conosciamo già? O “É da tanto che non vedo una ragazza cosí bella”. Non parlare della classica frase per abbordare “sembri mia ex-ragazza” e la famosa domanda con risposta “cosa studi? Davvero? Mia cugina di secondo, figlia di mio prozio studia la stessa cosa”. Nonostante si pensava fosse estinta, é stato utilizzata recentemente in top nightclub la battuta “Di che segno sei”?

Ad ogni modo, a questi ragazzi non mi resta che dirlgli di leggere di più. La lettura migliora la parlantina.

 

Escrita por:

Compartí, no seas paco